29/01/14 – Opportunità: Inail finanzia la sicurezza sul lavoro

29/01/14 – Opportunità: Inail finanzia la sicurezza sul lavoro

Dal 21 gennaio con il Bando Isi 2013, l’Inail finanzia a fondo perduto anche progetti di adozione di modelli organizzativi in tema di sicurezza sul lavoro e quindi per:

1. Adozione di Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro (SGSL), conformi alle linee guida Inail e TU81

2. Certificazioni OH SAS 18001

I contributi prevedono incentivi sia per la consulenza che per la certificazione (con valori massimi ammissibili rispettivamente di max 13.750€ e 5.500€).

I nostri Consulenti sono a disposizione al riguardo sia  per la Costruzione di Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro sia per un rapido  ASSESSMENT OH SAS 18001, che analizzando la situazione di partenza, identifichi i potenziali gap e permetta di affrontare e superare agevolmente la procedura di certificazione conseguente. (clicca qui per maggiori informazioni)

Per approfondire la tematica con i Consulenti VM contattaci senza impegno…

Di seguito invece un estratto delle informazioni di base del Bando Inail (fonte www.inail.it)

“Dai il giusto peso alla Sicurezza della tua Impresa”  

Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro: dal 21 gennaio via al bando Inail Isi 2013

BENEFICIARI

I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

PROGRAMMI FINANZIABILI 

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

1. progetti di investimento

2. progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi

3. progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21/9/1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti di cui al Titolo III del d.lgs. 81/2008 s.m.i. e di ogni altra disposizione di legge applicabile in materia

Le imprese possono presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva, su tutto il territorio nazionale, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate. Per i progetti di tipologia 2 l’intervento richiesto può riguardare tutti i lavoratori facenti capo ad un unico datore di lavoro, anche se operanti in più sedi o più regioni.

RISORSE FINANZIARIE

L’entità delle risorse destinate dall’Inail per l’anno 2013 è di complessivi 307.359.613 euro, ripartiti in budget regionali in funzione del numero degli addetti e del rapporto di gravità degli infortuni e pubblicati nei rispettivi Avvisi regionali.

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

Il finanziamento è costituito da un contributo, in conto capitale, pari al 65% L’incentivo potrà essere parti al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’Iva, nei termini stabiliti dagli Avvisi regionali (15% in più rispetto allo scorso anno), con contributi che potranno essere compresi tra i 5.000 e i 130.000 euro. Limite per tutti, tranne che per le imprese fino a 50 dipendenti che presenteranno progetti per modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

I finanziamenti a fondo perduto, vengono assegnati e fino ad esaurimento secondo l’ordine cronologico di invio della domanda. Per questa edizione i finanziamenti potranno essere cumulabili con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito, come quelli derivanti dal Fondo di garanzia per le Pmi e da Ismea.

Per i progetti che superano i 30.000 euro si potrà chiedere un’anticipazione del 50% dell’importo richiesto con garanzia fideiussoria.

SPESE AMMISSIBILI 

Sono ammesse a contributo tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto nonché le eventuali spese accessorie o strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili per la sua completezza.

Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data dell’8 aprile 2014.

SPESE NON AMMISSIBILI 

Non sono ammesse a contributo le spese relative all’acquisto o alla sostituzione di: 

• dispositivi di protezione individuale nonché ogni altro relativo complemento o accessorio;

• automezzi e mezzi di trasporto su strada, aeromobili, imbarcazioni e simili;

<p”>• impianti per l’abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dell’ambiente;

• hardware, software e sistemi di protezione informatica fatta eccezione per quelli dedicati all’esclusivo ed essenziale funzionamento di sistemi (impianti, macchine, dispositivi e/o attrezzature) utilizzati ai fini del miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza;

• mobili e arredi

Non sono inoltre ammesse a contributo le spese relative a: 

• consulenza per la redazione, gestione ed invio telematico della domanda di contributo;

• adempimenti inerenti la valutazione dei rischi di cui agli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/2008 s.m.i.;

• interventi da effettuarsi in locali diversi da quelli nei quali è esercitata l’attività lavorativa al momento della presentazione della domanda;

• manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera;

• adozione e/o certificazione e/o asseverazione dei progetti di tipologia 2 relativi ad imprese senza dipendenti o che annoverano tra i dipendenti esclusivamente il datore di lavoro e/o i soci;

• le spese inerenti i compensi ai componenti degli Organismi di vigilanza nominati ai sensi del D.lgs 231/2001;

• acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing);

• mero smaltimento dell’amianto (lo smaltimento è ammesso solo nel caso in cui l’intervento rientri in un progetto complessivo volto al miglioramento delle condizioni di salute dei lavoratori dell’azienda nel quale è compresa la rimozione dell’amianto ad esempio presente in coperture, per coibentazione e similari;

• acquisto di macchinari o apprestamenti indispensabili per l’erogazione di un servizio o per la produzione di un bene, di cui l’impresa non dispone ma che deve comunque possedere per avviare l’impresa o una nuova attività;

• costi del personale interno: personale dipendente, titolari di impresa, legali rappresentanti e soci.

PROCEDURA

Tutto il procedimento è online ed articolato in fasi sequenziali: inserimento dei progetti, superamento della soglia di ammissibilità, download codice identificativo, click day, arrivo in ordine cronologico, 30 giorni per invio documentazione prevista.

Prima di elencare le novità dell’Isi 2013, riportiamo le informazioni utili a chi vorrà avanzare la propria candidatura, questo il calendario del bando:

dal 21 gennaio all’8 aprile 2014 le imprese potranno inserire sul sito dell’Istituto i progetti; gli interessati potranno accedere tramite il sito internet dell’INAIL – Punto Cliente – ai singoli bandi regionali dove inserire dati anagrafici dell’impresa e particolari relativi al progetto, che prevedono l’attribuzione di un punteggio in automatico; prerequisito necessario per accedere alla procedura di compilazione della domanda è che l’impresa sia in possesso di un codice ditta registrato negli archivi INAIL. 

Le imprese registrate avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso la compilazione di campi obbligatori, di:

– effettuare simulazioni relative al progetto da presentare; 

– verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità; 

– salvare la domanda inserita. 

le imprese la cui domanda abbia raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità pari a 120 punti a partire dal 10 aprile 2014 potranno accedere all’internodella procedura informatica per effettuare il download del proprio codice identificativo che le identificherà in maniera univoca. La stessa procedura, mediante un’apposita funzionalità, rilascerà un documento contenente tale codice che dovrà essere custodito dall’impresa ed utilizzato nel giorno dedicato all’inoltro telematico della domanda. Le data e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande saranno pubblicate sul sito www.inail.it a partire dal 30 aprile 2014.

Il finanziamento a fondo perduto verrà erogato dopo la verifica della documentazione che attesta l’effettiva realizzazione dell’intervento e l’avvenuto pagamento dei corrispettivi da parte dell’impresa richiedente.

In caso di ammissione all’incentivo, l’impresa dovrà successivamente trasmettere all’Inail, entro 30 giorni (decorrenti dal settimo giorno successivo alla conclusione delle operazioni di inoltro online della domanda), tutta la documentazione prevista, utilizzando la posta elettronica certificata.

Per realizzare e rendicontare il progetto l’impresa avrà un termine massimo di 12 mesi,prorogabile su richiesta motivata per un periodo non superiore a 6 mesi.

Entro 90 giorni dal ricevimento della documentazione attestante la realizzazione del progetto – in caso di esito positivo delle verifiche l’Inail predisporrà quanto necessario per la successiva erogazione del contributo”.

RIEPILOGO DELLE PRINCIPALI SCADENZE 

21 gennaio 2014 

apertura della procedura informatica per la compilazione delle domande

08 aprile 2014 

chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande 

10 aprile 2014 

acquisizione codice identificativo per l’inoltro on line

30 aprile 2014 

comunicazione relativa alle date dell’inoltro on line

Tutti i dettagli e requisiti del bando e tutorial online con guida al completamento delle varie fasi sul sito istituzionale dell’Ente:http://www.inail.it/internet/default/INAILincasodi/Incentiviperlasicurezza/BandoIsi2013/index.html

vContact center: 803164 da fisso; 06164164 a pagamento da mobile

Infine ricordiamo che, analogamente a quanto avvenuto lo scorso anno, anche in questa edizione l’Inail accompagnerà la promozione del bando Isi 2013, alla promozione dello sconto per prevenzione, OT24, ovvero della riduzione del premio assicurativo per imprese che abbiano realizzato interventi a tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. In questo caso la scadenza delle domande è stata fissata al28 febbraio 2014.